Home » Notizie e Informativa » Innovazione nell'Area dello Stretto

Innovazione nell'Area dello Stretto


Si è tenuta il 1 dicembre 2011 nella sede della Provincia di Reggio Calabria, presso la sala della Biblioteca di Palazzo Foti, la conferenza stampa di presentazione del progetto "Innovazione nell'Area dello Stretto". Erano presenti il Presidenti della Provincia di Reggio Calabria, dottor Giuseppe Raffa e il Presidente della Provincia Regionale di Messina, dottor Nanni Ricevuto, i Sindaci dei due Comuni, Dottor Demetrio Arena e Dott. Giuseppe Buzzanca, i Rettori delle Università di Reggio Calabria e Messina.

Il Direttore Generale della Provincia di Reggio Calabria, dott. Minicuci, era presente nella veste di chairman. Il progetto, definito congiuntamente con DigitPA, è stato realizzato in sinergia tra gli Enti sopracitati e si è avvalso del project management di Invitalia Spa.

I principi motori dell'intervento sono stati:

  • abilitare tutti i soggetti, pubblici e privati, detentori di contenuti informativi di interesse, alla possibilità di integrare ed armonizzare le informazioni erogabili attraverso l’utilizzo di una piattaforma tecnologica di aggregazione e interscambio dati. Ciò al fine di promuovere un circolo virtuoso nella diffusione ed integrazione delle informazioni e quindi la valorizzazione del territorio interessato;
  • valorizzare ed integrare gli asset tecnologici esistenti presso gli Enti partecipanti, aumentandone l’efficacia nell’ottica di un loro impiego finalizzato anche a sostenere la produzione e l’erogazione di servizi condivisi;
  • promuovere, anche attraverso l’individuazione di opportuni modelli di gestione condivisa tra gli Enti realizzatori, la capacità di sostenere e promuovere, a progetto concluso, i servizi e i processi individuati e resi operativi dall’intervento.

Partendo dalla condivisione degli Enti realizzatori sui principi sopra esposti, il progetto ha quindi consentito la definizione dell’”Area digitale integrata dello Stretto” attraverso lo sviluppo di una piattaforma

Area vocal

tecnologica multicanale integrata per mezzo della quale è possibile accedere alle informazioni rese disponibili dagli Enti e dai primi stakeholder privati aderenti. La piattaforma mette a disposizione dei cittadini molteplici canali di accesso tra i quali il web, il web mobile, il portale vocale (accedibile con numerazioni dedicate dei distretti di Messina e Reggio Calabria), gli SMS, la tourist tv ed i totem multimediali, distribuiti nei punti strategici del territorio.

Al momento, le informazioni erogate attraverso la piattaforma sono state individuate dagli Enti nelle aree ritenute più utili per la valorizzazione del territorio, in particolare in quelle del turismo, della mobilità e dell’istruzione. L’accesso alle informazioni rese disponibili dagli Enti è stato, inoltre, agevolato dalla realizzazione di reti wi-fi, nei comuni di Messina e di Reggio Calabria, caratterizzate dalla federazione dei sistemi di autenticazione che rendono possibile l’utilizzo di credenziali uniche per l’accesso alle reti in entrambi i Comuni, nello spirito di integrazione dell’Area dello Stretto.

Per le due Università, attraverso specifici interventi, il progetto ha consentito di:

- avviare un’offerta formativa integrata tra le due Università, attraverso l’erogazione di corsi a distanza inter-ateneo;

- estendere e migliorare le dotazioni infrastrutturali e la fruizione di soluzioni di e-learning per le due Università;

- offrire, attraverso la diffusione di informazioni tramite i canali di comunicazione della piattaforma, una vetrina per diffondere le iniziative e i progetti più innovativi dei due atenei.

Dando seguito al protocollo d’intesa stipulato tra i due Rettori nel contesto del progetto, è stato avviato un corso inter-ateneo nell’ambito del Dottorato di Ricerca in Biologia Applicata dell’Università di Reggio Calabria in accordo con il Dottorato di Ricerca in Biologia e Biotecnologie cellulari dell'Università di Messina, svolto interamente in Teledidattica. Il successo dell’iniziativa ha permesso di gettare le basi per la definizione, nel prossimo anno accademico, di ulteriori attività svolte in collaborazione tra i due Atenei che possano aver luogo grazie alla presenza dell’infrastruttura di teledidattica e di e-learning realizzata nell’ambito del progetto. Sempre in quest’ambito, oltre alla realizzazione di una serie di aule multimediali e per la teledidattica, è stato realizzato un sistema di e-learning inter-ateneo attraverso il quale gli studenti di entrambe le Università possono accedere ai contenuti resi disponibili dai docenti di entrambi gli atenei.

Il dettaglio degli interventi realizzati, dopo il saluto dei rappresentanti politici, è stato illustrato dai responsabili tecnici del progetto.